Il Crepuscolo degli Dei

Grande festa alla corte di francia

I nostri vanagloriosici eroi si ritrovano sulla Dreamstorm con una Forsaken Princess più emo del solito grazie al “Trattamento Voice” che l’ha devastata di performance.

Il piano è andare in terra d’ombra e fare uno scambio tra Forsaken e Aisha.

A questo punto il sempre scaltro Horizon ha l’idea di proporre a Forsaken una seconda opzione: lei ci porta Aisha e noi invece la portiamo dalla Prioress of Bloody Sands che non avendo abissali al suo servizio sarà assai felice di ciò, non la scorticherà viva come farebbe il FAFL, ci dovrà un favore ed in più andrebbe ad indebolire il FAFL che sarebbe già a -2 sul conto degli abissali.

Forsaken comunque declina l’offerta momentaneamente dicendo il fatidico “No dai cioè vediamo prima come va lo scambio, magari va bene no?? Eh?? Che dici??”

A questo punto Horizon ha la sensazione di poter vedere nel futuro. Ma è giusto un attimo.
La Nave arriva nella terra d’ombra designata, Forsaken invia il suo SMS e, sorpresone, al posto di Aisha ci arriva Mister FacciaAPompa, un diplomatico abissale dotato di protesi alla bocca per tenerla sempre ben aperta.
Il diplomatico in questione dimostra in pochi attimi di non aver mai preso molto sul serio il suo lavoro facendo incazzare in circa 20 secondi chiunque fosse presente nella scena e comunicando in maniera sgradevole che Forsaken può andarsene affanculo nella creazione, Aisha resta dal FAFL e altre stronzate rese incomprensibili dal fatto di avere la Presence di una Scimmia di Sangue dopo una tracheotomia andata male.

A quel punto Voice inizia a cagare moti e prepara il più costoso attacco sociale della cronaca cercando di instillare, grazie ad un talking blues stile Ray Charles, in FacciaAPompa il desiderio di desistere dai suoi malvagi fini e instillando in chiunque stesse sentendo (e non l’avesse già) una intimacy verso sua madre ed Aisha.

Il messo abissale però, dimostrando di avere più gusto musicale della media, decide di strapparsi le braccia e stuprarsi con l’essenza necrotica piuttosto che ascoltare ancora un altro istante la lagna di un Negro Cieco e Rauco. Così con una Perfetta di Integrity manda in fumo gli sforzi di Voice e tutto quello che sono riusciti ad ottenere in 50 anni di lotta per i diritti civili gli afroamericani.

Horizon, mancando Blazing, si sente in dovere di essere lui a mandare un forte messaggio chiarificatore al FAFL (o a chi gestisce le esaltazioni abissali per lui), ma il consiglio dei compagni e la possibilità di risolvere la cosa per altre vie lo fanno desistere.

I due gruppi se ne partono per strade diverse, Forsaken accetta di essere portata dalla POBS e di indicare agli eccelsi un modo di raggiungere la “moglie” del FAFL, tale Princess Magnificent with Lips of Coral and Robes of Black Feathers, e recuperare Aisha.

Lasciando momentaneamente Forsaken chiusa in garage i solari si dirigono a Yu-Shan a solo due giorni dall’audit per il Caso Koshi [Rep Y562, Fascicolo 2013-8698/54, Questura di Yu-Shan].
A questo punto l’avvocato incaricato per l’omicidio di Koshi spiega che le prove sono buone ma il massimo sarebbe avere la conferma dell’accusa a carico di Mano Come Una Lama (MCUL da ora) del suo coinvolgimento con la fazione di ferro e quindi gli Abissali.

E chi può testimoniare ciò? Forsaken viene nuovamente raggiunta dai solari, tirata fuori dal garage in cui è parcheggiata e portata all’entrata di un portale di Yu-Shan.
Davanti ad un Leone Celeste e ad un archivista del Bureau della Giustizia, l’abissale pur prendendo risonanza ad ogni piè sospinto regala grandi emozioni e spala una camionata di merda su MCUL. Il leone celeste è quindi tenuto a testimoniare con l’accusa e la sua testimonianza non può essere messa in discussione.

La povera Forsaken viene riportata indietro e Jackal se ne “prende cura”.
Tutto il circolo e persino il Leone Celeste si rendono conto che infondo la redenzione per gli abissali è possibile. Basta sfasciarli di botte e fargli prendere resonance fino alla morte.

Ancora una volta il Bene ha trionfato grazie agli Eccelsi Solari.

Comments

GiuseppeTroina Bolza

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.